Lettera alla Regione Valle d’Aosta riguardante la didattica a distanza degli alunni con disabilità

Il 28 aprile La casa di sabbia ha inviato all’Assessorato Istruzione della Regione autonoma Valle d’Aosta una lettera chiedendo le delucidazioni in merito ad alcune questioni riguardanti la didattica dei bambini, degli alunni e degli studenti con disabilità.

Pochi giorni fa la Sovraintendente ci ha risposto con una lunga lettera dettagliando alcuni passi compiuti o ancora da compiere per non lasciare esclusi i ragazzi che necessitano di sostegno nell’apprendimento.

Notiamo che la lettera fornisce poche risposte e piuttosto vaghe, ma questo è l’andamento del sistema di oggi e quindi apprezziamo comunque lo sforzo nel rispondere.

Per quanto riguarda l’istruzione a domicilio dei bambini e ragazzi con disabilità bisognerà aspettare le linee guida nazionali e regionali per capire se e come sarà possibile farlo al fine di garantire la tutela della salute dei lavoratori (insegnanti, operatori di sostegno) e degli studenti.

Vi lasciamo sia la nostra lettera con le nostre richieste sia la risposta della Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *